mercoledì, novembre 29, 2006

Paul & Nick featuring Marcy Bianchini

In questo caso abbiamo dovuto leggermente invertire l'ordine degli eventi, vi presentiamo prima il quarto ospite, perché il terzo è ancora qui. A dir la verità l'avete già visto, nelle fotografie della festa di compleanno di Paul ed anche nel video con i giochi di luci e colori (è lui il "mostro" che appare ad un certo punto). Era ora, però, di dedicare anche a lui, come agli altri ospiti, un post della serie "Paul & Nick featuring...". Ed eccoci qua, dunque, ecco a voi MARCY BIANCHINI:Marcy è un collega di dottorato di Paolo e in questo periodo sta studiando a Stanford, in California, sotto la guida del Prof. Cornell. Riguardo a quest'ultimo vi posso dire che la moglie è consulente della Casa Bianca per il rischio sismico ed il figlio ha vinto il premio Nobel per la fisica. Provate ad immaginare cosa può essere il capofamiglia...

Marcello si è preso una settimana di riposo dall'attività di ricerca ed è venuto a trovarci sulla East Coast in occasione della festa del Ringraziamento, che negli USA è la festa più importante dell'anno. Insieme a lui, per quanto abbiamo potuto, abbiamo trascorso giornate splendide, soprattutto all'insegna dello shopping. Marcy, infatti, aveva già visitato The City in passato ed in pochi giorni è tornato, prevalentemente da solo, sui luoghi che più gli erano piaciuti. Insieme a noi (e al terzo ospite di cui vi parleremo in seguito) ha trascorso la giornata del Ringraziamento. La mattina ci siamo svegliati abbastanza presto e siamo andati a vedere la Macy's Parade, una grandiosa parata che in qualche modo può ricordare i nostri carri di carnevale, ma che è caratterizzata soprattutto da enormi palloni gonfiati di elio. Purtroppo il tempo è stato molto inclemente, la giornata si è contraddistinta per una pioggia battente che certo non ha giovato alla visione della parata. Dal giorno dopo il Ringraziamento i negozi fanno una tre-giorni di sconti enormi, perché qui vogliono proprio che il dollaro giri e devono svuotare i negozi per allestirli per il Natale. Qui gli sconti sono consistenti e veri, per questo ci siamo scatenati, e abbiamo comprato tante cose che ci servivano a prezzi che in Italia non sarebbero nemmeno immaginabili. Siamo stati nei negozi di Times Square, da Macy's, da Saks, da Tiffany (in questi ultimi, nonostante gli sconti, abbiamo solo potuto guardare) ed in tanti altri store, ciascuno dei quali ci ha lasciato senza fiato sia per i prezzi, sia per la bellezza degli allestimenti e delle decorazioni.

E così, fra un cappotto ed un maglione, fra una festa di compleanno ed una parata del Ringraziamento, fra una nottata a parlare di affidabilità strutturale ed una discussione (lui e Paul sono cocciutissimi) la settimana con Marcy è volata. Certo, se quello "sveglione" non avesse prenotato il volo di ritorno per il sabato mattina, ma per la domenica sera, avremmo avuto due giorni in più, e la settimana sarebbe volata di meno.

P&N

P.S.: Marcello doveva venire qui a trovare Paul, invece, di fatto, si sono divertiti soprattutto lui e Nick a fare shopping. Ora, come minimo, deve venire un'amica della Nico a giocare a Magic con Paul per una settimana!

6 commenti:

mae ha detto...

Negozi .. shopping ... sconti ... mi chiedo perchè non sono ancora stata a NY :))

BEA ha detto...

Mi metto in lista per la settimana di magic...
Sempre meglio che stare chiusa in ufficio davanti al computer. Ho voglia di riverdervi!
Bea

Marci ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
C ha detto...

Era ora di vedervi con cappotto e sciarpa!
Eravate sempre in maglietta a mezze maniche o al max lunghe, o paolo in camicia!
Vi invidiavo un po' il clima, anche se qua non è poi male quest'anno!
Però pensavo fosse + freddo là. Cos'è, è arrivato tutto in una volta?
Complimenti per l'eleganza al ballo! Noi invece ancora non siamo riuscite una volta ad andare a ballare la sera! UFFA!!!

Claudia ha detto...

Scusate! Non ho firmato bene il messaggio precedente!

Marci ha detto...

Un ringraziamento pubblico è d'obbligo! Sì, perché P&N sono due veri padroni di casa romagnoli e la settimana con loro a NYC è stata grandiosa e la porterò con me per sempre. Inoltre, Nick è veramente un'eccellente cuoca e una sera mi sono sparato 3/4 di torta salata sotto gli occhi attoniti di tutti, anche dei miei. Purtroppo non sono stato molto sveglio e il volo l'ho in effetti prenotato alle 7am del sabato mattina, che potevo ampiamente evitare di fare. Del resto, però, non ci sono voli a tutte le ore ed è stato meglio così dato che il caro Cornell mi ha chiamato domenica mattina per un po' di lavoro extra! In ogni modo, loro sono stati veramente unici, in tutti i sensi, soprattutto per negozi, dato che si sa che io sono parecchio noioso, in particolar modo quando devo comprare un paio di scarpe!
Per tutto, davvero GRAZIE!